Dono alla natura

di Valentina Ciurleo – Roma

Cielo.
Sento la silenziosa forza.
Nello scorrere movimento
gli occhi seguono passi.
Quando fermo la lettura del mondo
trovo un senso d'incompreso.
Sempre nel giro delle solitudini
la pelle si abitua.
Variazioni atmosferiche influiscono:
dentro una nuvola,
sono la pelle a colori
la vivida fioritura di maggio.
La voce che danza 
nel libero volto.
Aria e cielo plasmano.
Vedo terra amalgamata
a pelle.

Un uomo di fiore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.